SOCI EFFETTIVI

Fellin Luca

  • laurea quadriennale in scienze dell'educazione a Padova
  • educatore dal 1996 in diverse realtà del privato sociale (minori, tossicodipendenze, integrazione culturale, senza fissa dimora, animazione territoriale e di strada, inserimento lavorativo, disabilità e salute mentale)
  • attualmente responsabile di una comunità per persone con disabilità della Cooperativa Sociale Nuova Idea di Abano Terme (Pd)
  • appassionato dell'ambiente montano e di attività assistite con l'asino

Massimo Galiazzo

Filosofo laureato (2004) alla Ca’ Foscari di Venezia e laureato in scienze dell’ Educazione (2015) alla Bicocca di Milano. Counselor ad approccio umanistico integrato con particolare interesse per la psicoterapia della Gestalt (2006) , presso l’Aspic di Mestre (Ve). Dal 2015 outdoor trainer.

Prima e con la mia laurea in filosofia (2004) , ho cercato di coniugare il mio bisogno filosofico con un ambito pragmatico e vicino alle scienze sociali. I miei studi e i seminari a cui, quando posso, partecipo non hanno mai tradito questo aspetto: tra una necessità di senso, un bisogno di adesione concreto al mondo contemporaneo e alle origini della creatività e della cultura. Questo mi ha avvicinato all’ambito delle pratiche filosofiche (www.scuolaphilo.it ) e all’educazione degli adulti.

Svolgo da 20 anni attività educativa nei più disparati settori del privato sociale : con ambito di elezione per l’adolescenza e i giovani adulti. Occupandomi di dispersione scolastica e doposcuola, bullismo, animazione di strada , educativa domiciliare , educatore di comunità minori, tossicodipendenti, psichiatriche e per la disabilità. Negli ultimi impieghi , ho lavorato in una comunità terapeutica psichiatrica e per la tossicodipendenza dedicata alla madre e il bambino. Completando in tal senso il mio interesse per il disagio giovanile anche nell’ambito femminile. La laurea in Scienze dell’educazione ( 2015) corona il mio interesse per le pedagogie dell’adolescenza, pedagogie del corpo e l’educazione degli adulti ( in particolare quella narrativa). Dispositivi pedagogici di studio : il teatro e la montagna . Per quest’ultima ho contribuito in modo significativo alla creazione di Equilibero (www.equilibero.org) e della sua progettualità, nonchè a costruire e mantenere la rete di confonto sulla montagnaterapia del Veneto Friuli Venezia Giulia (www.sollevamenti.org ) . Sposando la mia passione per l’ alpinismo ( istruttore del Cai di arrampicata libera: IAL e IAEE) con il lavoro .

Il counseling ( diplomato nel 2006) entra nella mia vita integrandosi con gli altri ambiti della mia professione: ricercando spesso affinità con l’accompagnamento educativo. Svolgo attività di tutoraggio e di docenza per scuole di counseling , faccio atttività di counseling a livello individuale privato e ho creato nonché realizzato vari workshops di gestalt counseling specie con Punto Gestalt Venezia (www.puntogestalt.it) . In particolare per questi ultimi la mia attenzione è rivolta a crearli in un setting particolare : la natura. In ambiente conduco e ho condotto vari esperienziali di cura, inserendomi nell’ambito dell’ecopsicologia, attorno alla quale sto facendo ulteriore formazione (ecocounseling). Mi sono occupato di counseling scolastico, in ambito sanitario ( infermieri ) nonchè di serate di divulgazione sul counseling. Argomenti di elezione : la rabbia e le sue espressioni, la Gestalt , i linguaggi artistici ( specie poesia e teatro) , il conflitto e sua gestione . Negli ultimi anni docente presso il Gestalt Institute sempre legato a Punto Gestalt Venezia.

In Key Training ho cercato di approfondire l’utilizzo del counseling in ambito sportivo con gli allenatori, in ambito scolastico e lo sviluppo del counseling in natura nel management e nella leadership aziendali (www.keytraining.it ) .

Outdoor trainer (2015), iscritto al SIOT (www.formazioneoutdoor.it )  , formato dall'Istituto Europeo di Neurosistemica (www.ienonline.org ) .

Presidente di Equilibero dalla sua nascita al 2017.

Paola Donadon

diploma di scuola media superiore, maestra di ceramica e socia Cai. Dal 1994 coordinatrice attività presso l'Associazione Anafim di Padova.

Operatore socio-sportivo conseguito con l'Acli.

Principali iniziative: organizzazione di vacanze in masi altoatesini con ragazzi disabili. Organizzazione di gite e di uscite nell'ambito del territorio.

Spiccati interessi per quello che è la sfera didattico-naturalistica ( riconoscimento di piante e animali grazie alla partecipazione ai corsi che il comitato scientifico del Cai periodicamente indice ) .

Guida naturalistico-ambientale all'interno della regione Veneto.

Elisabetta Scanferla

 

Ha frequentato il liceo delle scienze sociali “Amedeo di Savoia duca d’Aosta” di Padova.

Ha conseguito la Laurea triennale in Scienze psicologiche della Personalità e delle relazioni interpersonali - Curriculum relazioni Familiari, presso l’Università di Padova.

E’ laureanda del corso  magistrale di Psicologia di comunità e sta preparando la tesi sul Diversity Management.

Ha lavorato per la Cooperativa sociale Nuova Idea di Abano:

- svolgendo una analisi (quantitativa e qualitativa) e valutazione dello stress lavoro-correlato delle varie strutture della Cooperativa.

- collaborando all’organizzazione della rassegna “tanti modi per Dire..e per stare insieme”: ricerca di gruppi di musica o danza, formati da persone svantaggiate, all’interno della “sagra in corte 2010”, più relativa mostra fotografica sui gruppi partecipanti.

- come Educatore professionale.

Nel 2008 ha svolto il Servizio Civile Nazionale.

Nello stesso anno ha partecipato al bando regionale “Gps: giovani produttori di Significati” per la creazione di un gruppo informale giovanile; il Gruppo ha vinto il bando, si chiama T’essere ed opera ad Abano con l’obiettivo di promuovere l’integrazione sociale dei soggetti svantaggiati attraverso la creazione di una rete sociale.

Nel 2011 il gruppo si è costituito in Associazione di volontariato e continua ad operare nel territorio, proponendo attività per le persone con disabilità.

TIROCINANTE E RESPONSABILE VOLONTARI

Anna Bortoletto

Veneziana di nascita ma nonostante questo...affascinata dalle montagne.

Laurea triennale in diritto dell'economia con master di primo livello in Gestione delle Imprese Sociali.

Impiegata in un Gruppo paritetico di cooperative sociali di Padova, che opera nelle aree della disabilità, della salute mentale e del disagio adulto, si occupa di segreteria, personale e inserimento lavorativo.

Il lungo percorso in un'associazione scout l'ha avvicinata alla vita all'aria aperta e al principio del servizio.

Nel tempo libero...corre (meglio se sui colli), pedala, cammina in montagna e...cucina biscotti!

Bruno Genetti

Trentino di origine, laureato a Padova nel 1993 in scienze statistiche ed economiche, occupato presso un centro di ricerca privato a Padova fino al 1998, dal 1999 socio e rappresentante legale del Centro Explora – Ricerca e Analisi Statistica di Vigodarzere. Ha maturato una consolidata esperienza nell’ambito dell’epidemiologia delle dipendenze e dei sistemi informativi sanitari sulle dipendenze. In qualità di consulente ha collaborato con la Provincia Autonoma di Bolzano e con l’Osservatorio Regionale per le Dipendenze del Veneto nell’ambito dell’implementazione del sistema informativo per le dipendenze; ha realizzato in qualità di responsabile diverse indagini di popolazione generale e di popolazione scolastica a livello nazionale e regionale; nel periodo 2009 - 2014 ha coordinato le attività dell’osservatorio nazionale per le dipendenze presso il Dipartimento politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la stesura della relazione annuale al parlamento sullo stato delle tossicodipendenze in Italia.

Nel 2015 e 2016 ha organizzato un progetto di promozione alla salute per alcune classi del liceo scientifico Curiel “progetto Equilibrio”, realizzato con la partecipazione dei docenti Massimo Galiazzo e Roberta Sabbion, che coniuga perfettamente l’esperienza di vita adolescenziale con l’esperienza dell’arrampicata e la condivisione di questa esperienza con gli adulti, parte integrante del percorso di crescita dei ragazzi spesso vissuto come figure antagoniste.

Appassionato di montagna fin dalla gioventù, iscritto al CAI e assiduo frequentatore dai 20 ai 30 anni, dal 2006 frequenta il gruppo ARDITI di Padova (http://www.sanlorenzopd.it/wp/arditi/), un gruppo di amici con i quali ha condiviso in amicizia e serenità numerose escursioni immerse nell’ambiente montano, spesso incontaminato, dell’arco prealpino, alpino e dolomitico.

 

SOCI SOSTENITORI

Chiara Baretta

Alessandro Balzan

Alberto Rainer

Massimo Padoan

COLLABORATORI

Roberta Sabbion

  •  nata a Padova il 13.12.1960 si è laureata in medicina e chirurgia il 23.07.1985 e si è specializzata in Psichiatria il 13.12.1990 presso l’università di Padova. E’ iscritta all’elenco degli psicoterapeuti dal 1994.
  • Dal novembre 1990 a giugno 1998 ha effettuato un percorso analitico psicodinamico personale .
  • Dal 1 Dicembre 1999 al17 Agosto 2008 è responsabile di struttura complessa Ser.T. e dal gennaio 2000 ha ricoperto anche il ruolo di coordinatore del Dipartimento Dipendenze presso l’Azienda Ulss n. 14 Veneto (Chioggia-Piove di Sacco). Con questi ruoli ha favorito la presa in carico multiprofessionale dei singoli casi, la formazione e la continua supervisione degli operatori da parte di un supervisore esterno, la collaborazione con la Psichiatria per la presa in carico di soggetti con doppia diagnosi producendo un protocollo operativo e ha costruito una rete territoriale tra strutture comunali,associazioni di volontariato operanti nel campo delle tossicodipendenze e alcolismo.
  •  Dal gennaio 2005 ad Agosto 2008 ha effettuato consulenza psichiatrica presso la Comunità Terapeutica S. Francesco sita a Monselice (PD) e si è occupata all’interno della stessa struttura dello scalaggio del metadone dei soggetti inseriti.
  • Dal gennaio 2005 a dicembre 2008 ha effettuato formazione-supervisione agli operatori della Comunità Terapeutica Cast Assisi.
  • Dal 18.08.2008 è direttore di struttura complessa Ser.T presso l’ASS 6 di Pordenone e dal 12.09.2008 è Direttore del Dipartimento Dipendenze della stessa Azienda.

Matteo Sandi

Marco Corini

Psicoterapeuta - Fotografo.

Laureato a Padova nel 2001 continuo la mia formazione in psicoterapia della Gestalt prima e psicoterapia Interazionista poi.

Dal 2006 svolgo attività professionale come psicoterapeuta.

Durante l'università comincio a collaborare come fotografo con i quotidiani di Padova, attività che cerco di mantenere a tutt'oggi.

 

 

 

 

 

 

Angelo Brega

Sono nato a nato a Pavia il 20 agosto 1966. Dopo la laurea in medicina all'università di Pavia, mi sono specializzato in psicologia clinica all'università statale di Milano.Ho poi seguito un'analisi predidattica a indirizzo adleriano con la Società italiana di psicologia individuale e ho conseguito l'idoneità all'applicazione delle tecniche di psicoterapia autogena presso il CISSPAT di Padova.Ho lavorato nei servizi pubblici psichiatrici, in provincia di Como e Bergamo, a partire dal 1995; per alcuni anni ho prestato servizio presso il Ser.T di Treviglio (BG). Nel 2004 mi sono trasferito dalla Lombardia in Veneto e attualmente sono medico psichiatra al CSM di Oderzo – ULSS 9 di Treviso, seguendo in particolare i percorsi riabilitativi del centro diurno “il Porto”.Dal 2009 partecipo all'attività del gruppo di montagnaterapia “i Pelandra” di Oderzo.Amo frequentare la montagna, facendo escursionismo, sci da fondo, mountain bike, alpinismo e arrampicata sportiva (con modesti risultati ma molta passione).Da diversi anni pratico qigong e taiji quan (stile yang e chen) e meditazione zen, come discepolo della scuola rinzai del monastero di Scaramuccia. Negli ultimi anni ho sviluppato un particolare interesse per la psicoterapia basata sulla mindfullness.

 

Alice Di Lauro

Performer, funambola e formatrice. Dopo una Laurea Magistrale in filosofia con una tesi sul valore ermeneutico della psicologia analitica di C.G.Jung, si forma come Analista Biografica ad Orientamento Filosofico presso Philo, Scuola Quadriennale di Pratiche Filosofiche con sede a Milano. Nello stesso periodo conduce seminari di Pratiche Filosofiche presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e crea un analogo seminario cittadino a Schio (Vicenza). Dal 2011 e' docente di Pratiche Filosofiche presso il corso di Counseling Dinamico Relazionale a cura dell'Istituto I.S.I di Vicenza (accreditato AssoCounseling). Dal 2012 conduce e coordina laboratori espressivi presso diverse sedi dell'ANFFAS. Le sue proposte formative si caratterizzano per la considerazione dei vissuti corporei, emotivi e relazionali, intesi come parte integrante di una "vita filosofica" orientata alla trasformazione della percezione di sé e del mondo. 
> Dal 2011 é ideatrice e interprete di azioni performative che spaziano dall'arte contemporanea (collabora con i performer e curatori Penzo+Fiore) all'improvvisazione mimica e clown, a spettacoli interattivi per bambini e adulti. La sua ricerca performativa si caratterizza per l'esplorazione di tematiche identitarie e relazionali attraverso il coinvolgimento emotivo e corporeo dei fruitori, avvalendosi in particolari contesti della scrittura autobiografica. Negli ultimi tempi coltiva presso lo spazio Nu di Pontedera (Firenze) una ricerca sul movimento organico che precede gli schemi acquisiti di movimento (Body-Mind Centering, Danza Sensibile, Danza Contact e Butoh). Importante per la sua formazione umana e artistica l'incontro con il danzatore Butoh Atsushi Takenouchi.   

Il link al mio blog è alicedilauro.wordpress.com

Andrea Cappelletto

Attraverso una lunga formazione conosce la clownerì e l'arte del mimo. Contatta allievi di M. Marceau e di J. Lecoq, fino a scegliere come maestro Emmanuel Gallot-Levallèe ( ex assistente di J. Lecoq ). Con lui frequenta la scuola biennale E'cole des clown a Roma e si diploma a pieni voti.

Frequenta inoltre numerose formazioni sulla voce e sul teatro.

Nel 2011 si diploma in comicoterapia con l'associazione dr. Clown Italia .

www.andreacappelletto.com

Marco Spazzini

Sono nato a Padova nel 1979 e fin da piccolo ho frequentato la montagna. E' stato mio padre a farmi conoscere le ferrate e poi l'arrampicata. Ricordo ancora con gioia le prime avventure in sua compagnia alla mitica palestra di "Rocca Pendice". Dopo un po' di scorribande verticali assieme ad un gruppetto di amici, ho fatto la conoscenza di "Les Pistards Volants", famoso gruppo di guide alpine di Padova. Da subito questa figura di professionista un po' scanzonato mi ha attratto e da lì l'idea che un giorno quel lavoro non mi sarebbe dispiaciuto... o meglio mi sarebbe sicuramente piaciuto! Arriva il servizio militare e con un po' di fortuna finisco a fare l'alpino a Sappada, istruttore di roccia e soccorritore sulle piste da sci.
Una volta congedato assieme all'amico Filippo vengo precettato da "Les Pistards Volants" per dare una mano nella gestione della struttura d'arrampicata...e i giochi sono fatti! La voglia di trasformare la passione in lavoro diventa sempre più forte. Inizio l'attività alpinistica in maniera più intensa. Da subito capisco che la cosa non sarà una passeggiata, ma la grinta (anzi in giro con il mio Grinta) non manca.

Finalmente nel 2005 il "curriculum" è pronto e supero le selezioni per accedere al corso aspiranti guide alpine. A novembre 2006 si realizza uno dei più grandi sogni della mia vita: sono entrato a far parte del glorioso corpo delle guide alpine italiane.
Nel 2009, dopo i canonici 2 anni da aspirante, conseguo il brevetto internazionale U.I.A.G.M. (Unione Internazionale Associazioni Guide di Montagna)
Per il momento è tutto... ma questa storia si arricchirà di avventure e Tu potrai essere protagonista della montagna assieme a me!

Dal 2012 gestisco il progetto “Una montagna di benefici” indirizzato ai ragazzi del Servizio Semiresidenziale di Psicopatologia dell’Adolescenza U.O.C. di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’Adolescenza di Padova. Attraverso la frequentazione della montagna si cerca di accompagnare i ragazzi lungo il loro processo di cura.

www.guidadimontagna.it


Augusto De Col (Gimmi)

Dal 1970 pratico attività di avventura in ambiente: trekking, speleologia, alpinismo, arrampicata sportiva, kanyoning, mountain-bike, sci alpinismo. Ho realizzato salite su tutto il territorio nazionale, in Europa, U.S.A., Sud America, Asia, Medio Oriente; aprendo itinerari nuovi in Dolomiti, Alpi Centrali, Sardegna, Sicilia. Negli ultimi anni ho sceso un nuovo canyon in Friuli.

Nel 1980 ho frequentato il corso per istruttore inter-regionale di arrampicata del Club Alpino Italiano; nel 1994 ho frequentato il corso per istruttore di arrampicata sportiva della Fasi; nel 2008 ho superato il corso per “lavorare su fune”; sempre nel 2008, a fine anno, ho superato il corso per  istruttore di arrampicata sportiva della UISP; nel 2009 ho superato l'esame da Educatore Sportivo organizzato da CIP e FASI. Infine anche l'esame per Allenatore di Secondo livello in ambito FASI è andato a buon fine.

 Istruttore nei corsi C.a.i. di Bologna dal 1979 al 1982; istruttore di arrampicata sportiva nel C.u.s.b (sezione f.a.s.i.) dal 1996 ad ora; in particolare realizzando corsi e stage per adulti e, per quattro anni consecutivi, occupandomi delle attività realizzate con i bambini e con i giovani sia normo sia con differenti tipologie di disabilità, anche itelletivo-relazionali gravi.

 Nel 1982 ho fondato con altri amici “La Carovana” coop.: siamo stati i primi in Italia ad utilizzare in modo sistematico le attività di avventura e di arrampicata in chiave educativa per la prevenzione e il recupero del disagio minorile. Nella Cooperativa ho sviluppato progetti differenti (rivolti sia a minori sia ad adulti): didattici; di animazione e valorizzazione del tempo libero; eco-turistici, ecc. Dal 1992 faccio formazione sia in ambito socio-educativo (Insegnati, genitori, educatori o operatori dei Servizi), sia in ambito aziendale, trattando temi legati al gruppo di lavoro, la comunicazione, la leaderschip, il potere, la negoziazione, la vendita, ecc.

 

Negli anni ho cercato di sviluppare esperienze e progetti che mi permettessero di applicare l’impiego dell’arrampicata per lavorare con differenti tipologie di disagio o abilità diverse: devianza, marginalità, tossicodipendenza, malattia mentale, “handicap” , cecità.

 

VOLONTARI

Barbara Greggio 

~ diploma di scuola media superiore

~ impiegata presso un’industria metalmeccanica in qualità di addetta alle vendite

~ ha praticato diversi sport a livello non agonistico tra i quali atletica leggera, pallavolo, ciclismo su strada ed è istruttrice di indoor cycling

~ ha frequentato un corso di dizione e teatro e diversi seminari legati alla sfera umanistica e alla conoscenza del proprio mondo interiore

~ ha seguito un corso di massaggio olistico in 3 livelli (base, avanzato e specialistico)

~ pratica yoga, viet tai chi e danza

~ volontaria presso una comunità alloggio per persone disabili e con disagio psichico e socia di una cooperativa sociale di solidarietà di Abano Terme

~ Clown di corsia con l’associazione Dottor Clown di Padova presso la geriatria di Piove di Sacco e la pediatria di Padova, con lo spirito di chi rispetta il dolore ma ha gran voglia di vivere intensamente, con emozione e gioia la propria vita

~ ama la natura e “respirare” all’interno di essa

 

 

Roberto Lomazzi

Appassionato di montagna e arrampicata.

Associazione T'essere

Associazione di volontariato che si occupa principalmente di disabilità nel tempo libero.

Componenti : Elisabetta Scanferla ( presidente) , Michela Francescato ( vice presidente ), Giovanni Caldon ( segretario ) , Mirko Zampieron e Barbara Greggio.  


Silvia Scagnelato

Diplomata in lingue e laureata in Lettere presso l’Università di Padova, attualmente lavora in banca. E' stata per alcuni anni capo scout e, in quanto tale, se serve una mano è sempre pronta a mettersi in gioco! Segue uno stile di vita rispettoso dell'ambiente e sostiene scelte a favore di prodotti bio e cruelty free.

Nel tempo libero appena può corre all'aria aperta e si rifugia in montagna, di cui è innamorata fin da quando era piccina. Della vita ne ama la vita stessa, la semplicità e la possibilità di donare un sorriso. Fra i suoi hobby ci sono la fotografia e la scrittura; tra le "cose" che le danno gioia c'è lo stupore di fronte al sole che sorge ogni giorno, la bellezza della natura, la spontaneità dei bimbi, la tenera saggezza delle persone anziane e gli affetti più cari.

Il suo motto è: “ogni nodo può diventare dono” poiché un problema può diventare un'opportunità, ogni difficoltà un'occasione per crescere e imparare!

Ha due sogni nel cassetto: pubblicare un libro ed andare a vivere fra i monti. Del resto il suo cartone animato preferito non poteva che essere la piccola Heidi…

Enrico Zampieron

Amante della natura a 360° e di sport montani in genere, appassionato di mountain-bike.

Elisabetta Calvano

Volontaria

Laura Torresin

Naturalista, laureata in Scienze della Natura -Laurea Specialistica- all’Università di Padova è da anni appassionata di tutto ciò che riguarda il mondo naturale e il rapporto uomo-ambiente, in particolare l’etnoecologia e l’etnobotanica (piante spontanee commestibili  e piante utili in generale). Perenne girovaga ama le avventure su e giù per i monti e per mare. Ha viaggiato in Bolivia (dove ha fatto un tirocinio a contatto con una comunità  Aymara sulle rive del lago Titicaca), Brasile (collaborando con l’università amazzonica di Manaus), Norvegia,  Galles ecc.

Ha lavorato un anno e mezzo per una società di consulenza ambientale (territorio e sostenibilità), negli ultimi anni fa volontariato  e collabora con una cooperativa che si occupa di agricoltura sociale, si occupa di orticoltura naturale (agricoltura sinergica, biologica), piante utili e autoproduzione (pane, saponi, detergenti ecc.).  Ha il patentino di guida naturalistica-ambientale.  Adora inoltre danzare e suonare…

 

Giorgio Ferrari

Non ho un CV, sono una personale (spero) normale che è nata in montagna ed ha navigato i sette mari ..... eh si ..... ho cominciato presto in effetti, un giovane di 17 anni.
Forse per questo, quando posso, amo aiutare gli altri. Per tutte le mie tempeste attraversate, e non solo nel mare, ma come si dice : "Il buon marinaio si riconosce nelle tempeste". Ed io, chissà come mai, ci navigo sempre in mezzo 
A presto, Giorgio

.... 

Non dice che è cittadino di Merano, che è istruttore sezionale di alpinismo del Cai di Dolo e molto altro .....

Giulia Finocchiaro

Nasce a Trieste nel 1992, ma vive a Udine dove per alcuni anni frequenta il Circolo Speleologico Friulano fino a quando non si sposta a Padova per frequentare l’Università. Partecipa a diverse esperienze di volontariato con adulti e bambini con disabilità sia in Italia, con l’associazione Dinsi une man (Diamoci una mano), sia all’estero, con il Servizio Civile Internazionale. Nel 2015 si laurea in Scienze della Formazione Primaria e l’anno successivo ottiene anche la specializzazione per lavorare come insegnante di sostegno. Dopo due anni di supplenze nelle Scuole di Padova vince il concorso e ottiene il ruolo al XIV I.C. di Padova. Nel 2016 inizia a interessarsi alla CNV, Comunicazione Non Violenta, di Marshall Rosenberg, partecipando a corsi e incontri di formazione. Nel 2017 frequenta il corso CAI di arrampicata libera con il quale si riavvicina al mondo della montagna. Nell’estate del 2017 partecipa per la prima volta al progetto Back into the Wild come volontaria. In futuro spera di continuare a far parte di iniziative di volontariato con bambini e adolescenti.